BA / Be Travel

Asia Centrale Gran Tour

Un’esperienza di viaggio unica nei luoghi in cui l’Islam incontrò il Buddismo, dove gli eserciti di Alessandro Magno si scontrarono con gli uomini delle steppe, lungo le strade carovaniere conosciute in seguito con il nome di “Via della Seta”.
  • Attenzione: la presente scheda rappresenta un’idea e non un’offerta di viaggio.
La quota riportata, se non diversamente specificato, si riferisce a sistemazione su base doppia ed è soggetta a possibili variazioni a seconda della disponibilità e del periodo desiderato. Attenzione: la presente scheda rappresenta un’idea e non un’offerta di viaggio. La quota riportata, se non diversamente specificato, si riferisce a sistemazione su base doppia ed è soggetta a possibili variazioni a seconda della disponibilità e del periodo desiderato.
  • Trattandosi di quota “a partire da”, è puramente indicativa del prezzo più basso riportato da catalogo e non necessariamente riferita ad un periodo indicato utilizzando i filtri di ricerca.
Per una quotazione aggiornata vi preghiamo di contattarci usando il form sotto riportato. Trattandosi di quota “a partire da”, è puramente indicativa del prezzo più basso riportato da catalogo e non necessariamente riferita ad un periodo indicato utilizzando i filtri di ricerca. Per una quotazione aggiornata vi preghiamo di contattarci usando il form sotto riportato.
1° giorno
Italia/Almaty
Partenza con volo di linea per Almaty. Arrivo ad Almaty, trasferimento in città e sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.

2° giorno
Almaty/Taraz
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di Almaty, fino al 1997 capitale ed ancora oggi città più grande dell’intero paese. Almaty è un incantevole centro in cui edifici classici di alternano a modernissimi palazzi incastonati in una valle alle pendici della catena montuosa Zailiysky Alatou. Il tour inizia con la visite del Parco Panfilov, intitolato al generale Ivan Panfilov e ai 28 soldati dell’unità di fanteria di Almaty che morirono combattendo i nazisti fuori Mosca nel 1975. Il parco è una zona molto popolare locale verde all'interno della città di Almaty. Al suo interno si trova la cattedrale Zenkov, edificio di culto ortodosso, che ha la particolarità di essere interamente costruita in legno senza l’utilizzo di chiodi. Ci si sposta quindi verso Respublika Alangy (piazza della Repubblica) dove si trovano il Palazzo del Presidente e il Monumento dell’Indipendenza e, a breve distanza, il Museo Centrale di Stato con ampie sezioni dedicate all’archeologia e all’etnografia. Nell’atrio è esposta una grande copia dell’Uomo d’Oro, costume di un guerriero risalente al V secolo d.C. durante lo scavo di una tomba sacia. Il costume è formato da oltre 4.000 pezzi d’oro e l’originale è oggi conservato all’interno della Banca Nazionale di Almaty. Seconda colazione. Partenza per l’escursione al Grande Lago Amaty, distante circa 30 chilometri dalla città. Il lago si trova in una gola del fiume Bolshaya Almatinka a 2.511 metri sopra il livello del mare ed è circondato da imponenti montagne. Il monte Svetov a sud-est, l’Ozyorny a sud e il Turist a sud ovest, creano uno sfondo scenico di rara suggestione e producono spettacolari riflessi che cambiano il colore delle acque nei vari momenti della giornata e nelle diverse stagioni dell’anno. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza in treno per Taraz. Dinner box e pernottamento in treno.

3° giorno
Taraz
Arrivo in stazione in prima mattinata e trasferimento in hotel. Prima colazione. Taraz è una delle città più antiche del Kazakistan, avamposto sulla Via della Seta e capitale del khanato dei Turchi Karakhanidi nel XI e XII secolo e completamente distrutta dall’esercito mongolo. Visita del Museo regionale, dei mausolei dei Karakhan, Dautibek ed il bazar Zelyony. Seconda colazione. Nel pomeriggio escursione al sito di Akyrtas. Cena e pernottamento in hotel.

4° giorno
Taraz/Shymkent
Prima colazione. Partenza per la visita della cittadina di Sayram. Arrivo e sosta al minareto di Kydyra, al mausoleo di Karashah Ana, alla Moschea del Venerdi, ai mausolei di Mirali Bobo e Aziz al Baba. Seconda colazione. Nel pomeriggio si prosegue per Shymkent con sosta nell’area di montana di Kazygurt. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

5° giorno
Shymkent
Prima colazione. Partenza per Otrar, a 220 chilometri di distanza da Shymkent. Lungo la strada sosta al villaggio di Shauildir, dove un piccolo museo custodisce i reperti rivenuti durante gli scavi di Otrar. La città, fiorente e importante avamposto sulla Via della Seta, fu completamente rasa al suolo da Gengis Khan nel 1219; il centro fu poi ricostruito e definitivamente abbandonato nel XVII secolo. E’ famosa perché nel 1405 vi morì l’altro grande conquistatore dell’Asia Centrale: Tamerlano. Si possono oggi visitare il trecentesco palazzo di Berdibek, la moschea, le terme, una piccola zona residenziale e i resti delle mura cittadine. Seconda colazione in ristorante locale. Dopo la visita al Mausoleo di Arystan Bab, si parte alla volta di Turkestan. Visita del Mausoleo di Khoja Ahmed Yasawi, il principale complesso architettonico del Kazakistan dedicato ad Ahmed Yaswui poeta e fondatore dell’ordine sufi Yasaui. Fu lo stesso Tamerlano ad ordinarne la costruzione tra il 1389 e il 1405. In questo edificio in parte incompiuto, i maestri costruttori persiani impiegati nell’opera sperimentato soluzioni architettoniche e strutturali in seguito utilizzati anche per la costruzione di alcuni edifici di Samarcanda. Rientro a Shymkent, cena e pernottamento.

6° giorno
Shymkent/Tashkent
Prima colazione. In mattinata trasferimento in bus al confine uzbeko. Dopo le formalità d’ingresso arrivo a Tashkent e seconda colazione. Nel pomeriggio visita della città: le madrase Kukeldash e Barak Khan, la piazza e la moschea Khasty, il bazar Chorsu, la piazza del teatro dell’opera Navoi, la Piazza dell’Indipendenza, Amir Temur Square ed un breve giro in metropolitana tra le stazioni storiche. Cena e pernottamento.

7° giorno
Tashkent/Samarcanda
Prima colazione. In mattinata trasferimento alla stazione ferroviaria di Tashkent e partenza con treno veloce Afrosyab alla volta di Samarcanda. Arrivo e seconda colazione. Nel pomeriggio inizio delle visite, tra cui il bellissimo mausoleo di Gur Emir, che ospita la tomba del grande Tamerlano, e del bazar Syob, il più grande della città e situato vicino alla moschea di Bibi Khanym. Cena e pernottamento.

8° giorno
Samarcanda
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita della città: la grandiosa piazza Registan con le tre straordinarie madrase di Ulug Begh, Shi Dor e Tilya-Kari, famose per la purezza delle linee e l’eleganza delle maioliche turchesi; il monumentale complesso dei mausolei Sach-i-Zinda; la moschea Bibi-Khanym, che sbalordisce per la ricchezza del decoro; il museo del sito archeologico di Afrassiab, l’antica Samarcanda abbandonata all’inizio del XII secolo dopo la conquista dei mongoli, l’osservatorio di Ulugh Begh. Seconda colazione. Cena e pernottamento.

9° giorno
Samarcanda/Termez
Prima colazione. In mattinata partenza in bus per Termez, situata nella regione dell’antica Battriana, luogo di città fondate dai Greci di Alessandro Magno e successivamente occupate dal popolo dei Kushana. Lungo il percorso si effettuerà la sosta a Sachri Sabz, città natale di Tamerlano: visite delle rovine del Palazzo d’Estate, il Mausoleo di Jehangir, figlio prediletto di Tamerlano, e la Moschea Kok Gumbaz. Seconda colazione in corso di viaggio. Arrivo a Termez verso sera, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

10° giorno
Termez
Prima colazione. Giornata di visita della città: il museo archeologico, il complesso architettonico di Khakimi Termizi, risalente al XI/XV secolo, il palazzo di Sultan Saodat. Si prosegue con la fortezza di età samanide di Kyrk Kyz, lo stupa di Zurmala e al monastero di Kara Tepe (quest’ultima visita soggetta a riconferma in loco). Seconda colazione. Cena e pernottamento.

11° giorno
Termez/Dushanbe
Prima colazione. In mattinata trasferimento al confine con il Tajikistan. Dopo aver espletato le formalità d’ingresso di prosegue per Dushanbe con sosta ad Hissar per la visita dei resti di un'antica fortezza e di due madrase del XVII secolo. Arrivo a Dushanbe e seconda colazione. Nel pomeriggio visita del Museo delle Antichità, celebre soprattutto per la grande statua del Buddha reclinato, risalente al VI secolo d.C. del museo Etnografico, dei giardini botanici ecc. Cena e pernottamento.

12° giorno
Dushanbe/Penjikent
Prima colazione. In mattinata partenza alla volta di Penjikent. Arrivo e visita del bellissimo sito archeologico e del relativo museo: Penjikent ha una storia che risale almeno al V secolo d.C.; cittadella conserva i resti di un castello, di una fortezza e del palazzo del governatore. Vi sono anche due templi che ricordano la tradizione architettonica della Battriana ellenistica. Si prosegue con la visita del Mausoleo di Rudaki. Cena e pernottamento.

13° giorno
Penjikent/Dushanbe
Prima colazione. In mattinata visita della madrasa Olim Dodjo e del Bazar Orientale. Seconda colazione. Rientro a Dushanbe e visita della madrasa di Sariosiye. Cena e pernottamento.

14° giorno
Dushanbe/Italia
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea.


Scheda tecnica

Dove
Kazakhistan, Uzbekistan
Come
Tour
Chi
Coppie, Gruppi, Famiglia
Durata
Da 6 a 11 giorni
Perchè
Cultura, Natura, Religione
Sistemazione
Sistemazione come da programma
info Scrivici per informazioni
(Es.: 31/05/1970)


Verrai contattato dall'agenzia selezionata


© 2018 - Be Travel - Design and Powered by BluMade - All rights reserved | Be Travel è parte di Blueteam Travel Group