Madagascar: il Mosaico

Un affascinante itinerario lungo la spina dorsale dell'isola che vi porterà alla scoperta dei luoghi ritenuti i più unici al mondo. La molteplicità delle etnie locali, la diversità dei paesaggi. Il circuito Mosaico è sicuramente il percorso più completo per chi si reca per la prima volta nel Madagascar.
  • Attenzione: la presente scheda rappresenta un’idea e non un’offerta di viaggio.
La quota riportata, se non diversamente specificato, si riferisce a sistemazione su base doppia ed è soggetta a possibili variazioni a seconda della disponibilità e del periodo desiderato. Attenzione: la presente scheda rappresenta un’idea e non un’offerta di viaggio. La quota riportata, se non diversamente specificato, si riferisce a sistemazione su base doppia ed è soggetta a possibili variazioni a seconda della disponibilità e del periodo desiderato.
  • Trattandosi di quota “a partire da”, è puramente indicativa del prezzo più basso riportato da catalogo e non necessariamente riferita ad un periodo indicato utilizzando i filtri di ricerca.
Per una quotazione aggiornata vi preghiamo di contattarci usando il form sotto riportato. Trattandosi di quota “a partire da”, è puramente indicativa del prezzo più basso riportato da catalogo e non necessariamente riferita ad un periodo indicato utilizzando i filtri di ricerca. Per una quotazione aggiornata vi preghiamo di contattarci usando il form sotto riportato.
Itinerario Giornaliero

 

1° giorno
Italia/ Parigi/ Atananarivo
Partenza dalla città prescelta con volo di linea Air France per Parigi. Proseguimento per Antananarivo. Pasti a bordo. Arrivo in serata, disbrigo delle formalità d'ingresso e incontro con l'assistente locale. Trasferimento all'Hotel Carlton. Pernottamento.

2° giorno
Atantanarivo/ Antsirabe
Il tour inizia con una visita di Ambohimanga, una delle 12 colline sacre che circondano Antananarivo. Antica capitale della dinastia Merina, è rimasta a lungo una sorta di luogo sacro vietata agli stranieri per molto tempo. Nel 2011 l’intera collina è stata dichiarata stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO essendo il simbolo più identificativo dell’identità culturale del popolo malgascio. L’ingresso al villaggio di Ambohimanga è contraddistinto da una delle sette grandi porte tradizionali che proteggono l’inaccessibile cima della collina. All’interno del Rova, troveremo l’antica residenza del re ANDRIANAMPOINIMERINA, e la residenza estiva della regina RANAVALONA con alcuni ricordi ed oggetti dell’epoca, tra cui pezzi rari dei cannoni di Jean LABORDE. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio proseguimento verso Antsirabe attraversando paesaggi e piccoli villaggi tradizionali dell’ etnia Merina fatti di case in mattoni rossi. Lungo il percorso sosta ad Ambatolampy, conosciuta anche come la “Capitale della Mimosa” che si può ammirare in fiore tra Luglio ed Agosto. Breve visita ad un tipico laboratorio artigianale di pentole lavorate a mano e proseguimento per Antsirabe, 'la ville d’eau' importante centro agricolo ed industriale del Madagascar. Fra i tratti caratteristici della città c'è la grandissima diffusione dei pousse-pousse, un mezzo di trasporto urbano a trazione umana, introdotto nell'isola all'inizio del XX secolo dai cinesi che lo usavano per il trasporto di materiale nella costruzione di ferrovie. Cena e pernottamento all’hotel Couleur Cafè o similare.

3° giorno
Antsirabe/ Ranomafana
Dopo la prima colazione partenza per un breve tour della città, con visita ai laboratori di lavorazione del corno di Zebù e di giocattoli in miniatura.
Proseguimento per Ambositra attraverso paesaggi ed altopiani dalle magnifiche risaie terrazzate. Questa cittadina dell’altopiano situata a 1.345 mt è rinomata per la lavorazione del legno artigianale eseguita dal popolo degli Zafimaniry, da sempre riconosciuti abilissimi nella lavorazione del legno. Dopo la visita ad un laboratorio artigianale si prosegue per Ambohimahasoa con sosta ad un ristorante rurale per gustare un pranzo tradizionale di cucina malgascia, con canti e balli di musica locale Hira gasy, caratteristica delle etnie Merina e Betsileo.
Proseguimento per Ranomafana. Arrivo verso sera per la cena e pernottamento presso l’hotel Setam Lodge o similare.
4° giorno
Ranomafana/ Fianarantsoa
Prima colazione e partenza per la visita del Parco Nazionale di Ranomafana il cui nome significa “acqua calda” a causa delle sorgenti termali della regione. Situato tra i 600 metri e 1.400 metri di altitudine, il parco si caratterizza per la sua bella foresta pluviale, con specie di piante endemiche come le orchidee Bulbophyllum, ed ospita una fauna molto ricca e ancora poco conosciuta come ad esempio il raro lemure Hapalemur Aureus. Cascate, ruscelli e rilievi accidentati rendono unico questo parco naturale. L’endemicità della sua fauna e flora attira molti ricercatori stranieri soprattutto di nazionalità americana che hanno creato il centro di ricerca VALBIO. Il parco è attraversato dal fiume Namorona, e abitato dall’etnia dei Tanala, conosciuti per la loro abilità nel produrre il miele e la loro particolare agricoltura chiamata Tavy. Durante la vista del Parco si potranno scegliere diversi tipi di circuiti a seconda della difficoltà e del tempo a disposizione.Le visite sono obbligatoriamente accompagnate da guide locali e ranger. Il parco è visitabile tutto l’arco dell’anno, preferibilmente durante la stagione secca da Maggio a Settembre.
Rientro in hotel, pranzo e nel pomeriggio partenza per Fianarantsoa. Breve visita della vecchia città alta e dell’orfanotrofio. Cena e pernottamento all’hotel Tsara Guest House o Zomatel Annexe.

5° giorno
Fianarantsoa
Dopo la prima colazione, attraversando vigneti e paesaggi rurali, si parte per Ambalavao famosa per la fabbricazione artigianale della carta di antaimoro, prodotta con la scorza dell’avoha (papiro) macerata, lavorata e decorata da fiori naturali. Proseguendo il viaggio verso il Sud si sosta nella foresta di Anja per poter ammirare un’importante colonia di Lemuri Makis oltre a camaleonti e altri rettili. Pranzo in ristorante. Proseguimento verso Ranohira, attraversando il maestoso altopiano dell’Horombe. Sistemazione nell’esclusivo Isalo Rock Lodge, cena e pernottamento.

6° giorno
Parco Isalo
Intera giornata dedicata all’esplorazione di questo bellissimo Parco Nazionale esteso su una superficie di 80.000 ettari e posto sotto il patrocinio dell'UNESCO. Formazioni granitiche risalenti al giurassico e gole scolpite dai profondi canyon lo rendono uno dei luoghi più incantevoli del Madagascar, con vegetazione piuttosto rada a causa delle scarse precipitazioni piovose. 
Tra i 500 metri e i 1.200 metri di altitudine sopra il livello del mare è un massiccio granitico che offre in un colpo d’occhio un uniforme rilievo in mezzo ad una prateria molto simile alla savana Africana. Qui crescono i “pachypodium rosolatum”, o baobab nani che nel periodo della fioritura si ricoprono di fiori straordinariamente gialli, e le palme dalle foglie a ventaglio utilizzate per proteggere i tetti delle capanne. Benché la fauna non sia il principale motivo di richiamo, si possono avvistare alcune interessanti specie di lemuri, tra cui il lemure Fulvus, il sifaka Verreaux e il lemure Catta, dalla coda anellata bianca e nera, oltre a 50 specie di uccelli. Pranzo lunch box in corso di escursione. Rientro al Lodge per la cena e per il pernottamento.


7° giorno
Parco Isalo/ Tulear/ Antananarivo
Partenza di buon mattino per proseguire il viaggio verso il Sud attraversando Ilakaka, terra di ricercatori di Zaffiri e percorrendo il paesaggio tipico del Sud malgascio: vegetazione arida, baobab, e foresta spinosa. Arrivo a Tulear e imbarco con il volo interno di Air Madagascar per Antananarivo. All’arrivo trasferimento all’ hotel Carlton. Tempo permettendo si effettuerà una visita della città comunemente chiamata “La città dei Mille”, nome attribuito dopo la conquista e la difesa di mille guerrieri. Fondata agli inizi del XVII secolo, ed abitata dalla Etnia Merina, che in Malgascio significa “coloro che abitano sugli altopiani” è disposta su 12 colline sacre, ad un’altezza tra i 1.200 Mt. e 1.500 Mt. Cena e pernottamento presso l'Hotel Carlton.

8° giorno
Antananarivo/ Il Parco dei Lemuri/ Parigi
In mattinata si visita il Lemur’s Park, una riserva privata a pochi chilometri fuori della capitale, la sola riserva del Madagascar dove si possono osservare 9 specie di lemuri in totale libertà. 
Dopo la visita si rientra ad Antananarivo per il pranzo. Pomeriggio dedicato agli ultimi acquisti prima della cena d’arrivederci. In seguito trasferimento in aeroporto e rientro con volo di linea per Parigi. Pasti e pernottamento a bordo.

9° giorno
Parigi/ Italia
Arrivo a Parigi in mattinata e proseguimento in coincidenza per la città d’origine. Fine dei servizi prenotati.








Scheda tecnica

Dove
Madagascar
Come
Pacchetto Volo + Soggiorno
Chi
Amici in vacanza, Coppie, Famiglia, Gruppi, Sposi
Durata
Da 6 a 11 giorni
Perchè
Avventura, Cultura, Divertimento, Natura, Relax
Sistemazione
Sistemazione come da programma
Quando
Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre, Novembre, Dicembre, Febbraio, Gennaio
Servizi inclusi
Visite guidate/Escursioni, Voli dall'Italia, Trattamento come da programma
info Scrivici per informazioni
(Es.: 31/05/1970)


Verrai contattato dall'agenzia selezionata


© 2018 - Be Travel - Design and Powered by BluMade - All rights reserved | Be Travel è parte di Blueteam Travel Group